Tetto

Rifugio Caritas per l’emergenza freddo maschile “E lo avvolse in fasce”

Il Rifugio Caritas è una struttura di accoglienza notturna maschile, aperta da metà ottobre a metà giugno. Oltre al posto letto, offre pasto caldo serale e colazione. I posti disponibili sono 24 e vengono assegnati periodicamente. La struttura è gestita da operatori affiancati da volontari in servizio per il turno serale o notturno.

puntatore  Si trova a Brescia in via Garzetta, all’interno dell’ex Seminario vescovile.

freccia  I posti letto vengono assegnati dal centro di ascolto Porta Aperta, sito a Brescia in via Vittorio Emanuele II n. 17; tel. 030 48977 int. 2; email: portaperta@caritasbrescia.it.

.

Emergenza Freddo femminile “Sorella Lucia Ripamonti”

L’Emergenza freddo femminile è una struttura di accoglienza notturna femminile, aperta da metà ottobre a metà giugno. Oltre al posto letto, offre pasto caldo serale e colazione. I posti disponibili sono 3.
L’accesso è coordinato dal centro di ascolto Porta Aperta in collaborazione con la direzione dell’associazione Casa Betel 2000, che gestisce direttamente la struttura.

puntatore  Si trova a Brescia in via Vittorio Emanuele II, 17.

freccia  Per informazioni contattare gli uffici di Caritas Diocesana di Brescia, tel. 030 3757746.

.

Comunità di vita Casa Betel

La Comunità di Vita è una struttura di accoglienza per donne sole, in situazione di fragilità e di emarginazione. Ha l’obiettivo di offrire alle ospiti uno spazio e un tempo per ricostruire la propria vita e riconquistare la propria libertà personale. La comunità inoltre è iscritta alla rete territoriale antiviolenza ed è quindi preposta anche all’accoglienza di vittime di tratta e sfruttamento sessuale.
La gestione è affidata all’Associazione Casa Betel 2000, che opera grazie ad alcune educatrici e volontarie.

freccia  Per informazioni è possibile contattare la direzione dell’associazione allo 030 48977 int. 3 oppure via email a direzione@casabetel.it

.

Housing sociale

L’Housing sociale consiste nell’accoglienza di singoli o nuclei familiari che si trovano in condizioni di disagio abitativo, all’interno di unità abitative a disposizione di Caritas Diocesana. L’accoglienza è affiancata dall’accompagnamento e monitoraggio forniti dal centro di ascolto Porta Aperta proprio perché l’obiettivo è permettere all’interessato di riconquistare la propria autonomia.

freccia  Per informazioni contattare gli uffici di Caritas Diocesana di Brescia, tel. 030 3757746.