Nella striscia di Gaza

Caritas Italiana, che collabora da anni con Caritas Gerusalemme, per interventi sanitari nella striscia di Gaza, sta approntando un programma di intervento per i prossimi due mesi. L’obiettivo: garantire nell’immediato assistenza medica di emergenza e sanitaria di base ai pazienti più vulnerabili (si stimano più di 12.000 persone) così da ridurre al minimo l’afflusso negli ospedali che sono già al collasso. Il costo complessivo del programma per i prossimi due mesi ammonta a 250.000 €, anche se è in fase di elaborazione un ulteriore piano di interventi di media durata.

Al fine della realizzazione del programma di intervento, Caritas Italiana ha lanciato un appello per una raccolta fondi a sostegno, un appello che Caritas Diocesana di Brescia ha accolto, approntando l’invio di 5.000 €, e che nel contempo rimette nelle mani della generosità di singoli e comunità.

Causale: Emergenza Palestina.

  • c/c postale n° 10510253 intestato a Caritas Bresciana
  • c/c bancario intestato a Diocesi di Brescia – Ufficio Caritas presso BPER BANCA, IBAN: IT 65 L 05387 11205 000042708650
  • c/c bancario intestato a Fondazione Opera Caritas San Martino – ramo Onlus presso Banca Intesa Sanpaolo, IBAN: IT 82 C 03069 09606 100000002695. Effettuando il versamento tramite c/c bancario alla Fondazione Opera Caritas San Martino – ramo Onlus, l’importo sarà deducibile, per effetto dell’art. 1 D.L. 35 del 2005, dalla dichiarazione dei redditi.