L’ORTOC’É. Laboratorio di ortoculture

di Valentina Facondini

Gli antefatti di L’ORTOC’E’ risalgono al 2016 e nascono dal desiderio delle Suore Missionarie della società di Maria di mettere parte del loro terreno coltivabile a disposizione della comunità. Inizialmente il progetto ha visto come obiettivo principale l’estensione dell’area coltivabile attraverso il coinvolgimento dei richiedenti protezione internazionale accolti dalla cooperativa Kemay. Nel corso degli anni le iniziative sono cresciute, così come il coinvolgimento della cittadinanza. La presenza di un orto nel territorio del Comune ha infatti aperto la possibilità di riguadagnare momenti di socialità e collaborazione, di incontro e di integrazione tra persone con origini, età e percorsi di vita anche molto differenti

Guardando alla bellezza che già “c’è”, anche insieme all’Ufficio impegno sociale della Diocesi di Brescia, ci siamo resi conto che l’orto è espressione di un fare che porta con sé molto altro: è espressione di un culto vitale che va ogni giorno celebrato.

Oggi nutriamo il desiderio che questo luogo meraviglioso possa diventare sempre più un “laboratorio” di attività che promuovano almeno tre culture: dell’incontro tra persone con origini, età e percorsi di vita differenti; del rispetto per il creato e per le creature che lo vivono; della cura fatta di piccoli gesti reciproci.

Papa Francesco nell’enciclica “Laudato SI” sottolinea come: “Dio, che ci chiama alla dedizione generosa e a dare tutto, ci offre le forze e la luce di cui abbiamo bisogno per andare avanti”. Questa luce e questa forza sono presenti nella terra che coltiviamo e negli ospiti che la vivono, anche se a volte abbiamo bisogno di “occhi nuovi” per vederlo. Da qui l’idea di un nome che potesse portare con sé l’invito a recuperare uno sguardo contemplativo sull’esistente – L’ORTOC’É – e di una specificazione – Laboratorio di ortoculture – che potesse sottolineare il valore generativo del coltivare insieme.

L’ORTOC’E’ ti aspetta in via San Polo 90 (Brescia), dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 12.00. Per saperne di più: 3455933849 (Valentina).

Tag per l'articolo
,