Guardare oltre con ApprodiOnLine

di Stefania Cingia

In tempo di Covid-19, anche il progetto Approdi OL3 della Cooperativa Kemay di Caritas Diocesana di Brescia si apre a nuove sfide. Approdi è il progetto di sensibilizzazione e di formazione riguardo la cultura dell’incontro, accoglienza, immigrazione e comunicazione non ostile per bambini, adolescenti e adulti nelle scuole e nelle comunità. Dal 2018 ha incontrato molti ragazzi e giovani, sia nelle scuole che nelle comunità.
Il progetto contava interventi fino a giugno, ma il Coronavirus ha fermato la corsa. La pausa è stata un buon momento di riflessione per re-inventare i percorsi proposti, provando ad adattarli alla nuova necessità: la formazione a distanza.
Utilizzando la piattaforma Microsoft Team, le formatrici hanno potuto realizzare due incontri di due ore ciascuno utilizzando come sempre il modello formativo del learning by doing, imparare facendo, anche a distanza.
Il primo incontro si è focalizzato sulle fake news al tempo del Coronavirus, coinvolgendo i partecipanti nella ricerca e successivo riconoscimento delle bufale che hanno a che fare con la pandemia. È stato stilato insieme ai partecipanti un elenco di punti da seguire per riconoscere le notizie false a prescindere dal tema e una serie di buone pratiche di comportamento quando si è in presenza di una notizia poco chiara.
Il secondo incontro ha lavorato sui pregiudizi che circondano i migranti, andando ad analizzare il grado di percezione dei partecipanti e successivamente spiegando loro perché molte frasi che circolano sono frutto di visioni distorte della realtà. Sei stereotipi che impediscono di vedere l’altro per quello che è, ovvero una persona.
Queste nuove pratiche di formazione sono il punto di partenza della nuova proposta di ApprodiOnLine: oggi in fase di progettazione, ma presto pronta a diversificare la proposta formativa per scuole e comunità per il prossimo anno scolastico. Per info: info@kemay.it | www.kemay.it/formazione

Tag per l'articolo
, ,