Giornata Mondiale dei Poveri 2018

Giornata Mondiale dei Poveri 2018

Si celebrerà domenica 18 novembre 2018 (XXXIII del Tempo Ordinario) la seconda Giornata mondiale dei Poveri, istituita da Papa Francesco al termine del Giubileo della Misericordia nel 2016, e dal titolo "Questo povero grida e il Signore lo ascolta" (Sal 34,7). Nel Messaggio del Papa per questa Giornata si sottolineano in particolare, a partire dal Salmo che gli dà il titolo, tre verbi che caratterizzano l’atteggiamento del povero e il suo rapporto con Dio: "gridare", "rispondere" e "liberare".

Nel messaggio nondimeno anche un invito a "comprendere chi sono i veri poveri verso cui siamo chiamati a rivolgere lo sguardo per ascoltare il loro grido e riconoscere le loro necessità." (1) "La condizione di povertà non si esaurisce in una parola, ma diventa un grido che attraversa i cieli e raggiunge Dio. Che cosa esprime il grido del povero se non la sua sofferenza e solitudine, la sua delusione e speranza? Possiamo chiederci: come mai questo grido, che sale fino al cospetto di Dio, non riesce ad arrivare alle nostre orecchie e ci lascia indifferenti e impassibili? In una Giornata come questa, siamo chiamati a un serio esame di coscienza per capire se siamo davvero capaci di ascoltare i poveri." (2)

Scarica il manifesto.

Incrocio di sguardi: è questo il titolo del percorso fotografico che prende avvio il 18 novembre 2018, in occasione della Giornata mondiale dei poveri, per concludersi sabato 11 maggio 2019. Un percorso che mette insieme lo sguardo esperto dei fotografi del Museo Nazionale della fotografia, lo sguardo ravvicinato dei poveri accolti presso il Rifugio Caritas, il Dormitorio San Vincenzo, l’emergenza freddo Amici del Calabrone, lo sguardo generativo dei giovani impegnati nel Servizio Civile di Caritas Diocesana di Brescia e nel volontariato internazionale di NoOneOut. Tre sguardi che troveranno modo di nutrirsi reciprocamente durante il percorso anche attraverso dei laboratori smart di fotografia curati dal Museo Nazionale della fotografia.
Guarda il servizio di Teletutto Racconta e ascolta l'intervista di Radio Voce.