Emergenza Ucraina: accanto all’appello per la preghiera e per l’accoglienza, anche una raccolta fondi

In Ucraina la situazione è sempre più grave con la capitale Kiev sotto assedio, si temono sempre più vittime civili e il rischio di una catastrofe umanitaria. Sono già centinaia di migliaia gli sfollati e i rifugiati nei Paesi limitrofi. Si stima che nei prossimi giorni tra uno e cinque milioni di ucraini potrebbero cercare rifugio in Europa, passando soprattutto attraverso la Polonia.

Caritas Italiana ha già messo a disposizione 100mila euro per i bisogni immediati e resta accanto alla Caritas in Ucraina e alla popolazione. Anche la Caritas Diocesana di Brescia si è attivata per una raccolta fondi per la gestione dell’emergenza.

La Chiesa bresciana, accogliendo l’invito al digiuno e alla preghiera di Papa Francesco, ha chiesto alle parrocchie e ai fedeli di intensificare la preghiera per la pace. Unitamente alla preghiera, la Chiesa bresciana ha rivolto un appello alle comunità affinché si rendano disponibili ad accogliere persone in fuga dalla guerra e in cerca di protezione. Più volte Papa Francesco ha affermato che rispetto a migranti e richiedenti asilo “la nostra comune risposta si potrebbe articolare attorno a quattro verbi fondati sui principi della dottrina della Chiesa: accogliere, proteggere, promuovere e integrare”. È sull’urgenza di accogliere, che confidiamo che ogni comunità possa valutare la disponibilità di spazi adeguati per l’accoglienza che sarà gestita da Caritas Diocesana, tramite la cooperativa Kemay. L’appello è aperto a tutti coloro che desiderano condividere questo cammino di costruzione di pace. Per informazioni e disponibilità: Stefano Savoldi, tel 030.3757746 – email emergenzaucraina@caritasbrescia.it

Oggetto: EMERGENZA UCRAINA

  • c/c postale n° 10510253 intestato a Caritas Bresciana
  • c/c bancario intestato a Diocesi di Brescia – Ufficio Caritas presso BPER Banca, IBAN: IT 65 L 05387 11205 000042708650
  • c/c bancario intestato a Fondazione Opera Caritas San Martino – ramo Onlus presso Banca Intesa Sanpaolo, IBAN: IT 82 C 03069 09606 100000002695

Effettuando il versamento tramite c/c bancario alla Fondazione Opera Caritas San Martino – ramo Onlus, l’importo sarà deducibile, per effetto dell’art. 1 D.L. 35 del 2005, dalla dichiarazione dei redditi. Se necessiti della certificazione delle tue offerte, ti invitiamo a contattarci (tel. 030 3757746 – email: caritas@caritasbrescia.it) per fornire i tuoi dati necessari per la suddetta certificazione (indirizzo e codice fiscale).

Tag per l'articolo
,